Annalisa Previti

Coronavirus – Le Precisazioni dell’Ordine dei Medici Veterinari

In merito alle tante notizie che da settimane ormai imperversano sui social, sui giornali e con il pericolosissimo metodo del passaparola, appare doveroso da parte dell’Ordine dei Medici Veterinari informare i cittadini circa gli aspetti di questa emergenza sanitaria che ci riguardano più da vicino.

I Medici Veterinari, da sempre baluardo in difesa della salute pubblica attraverso ogni declinazione professionale: dipendenti pubblici, specialisti ambulatoriali e liberi professionisti, sono impegnati in prima linea nel contrasto dell’emergenza Coronavirus; soprattutto perché, come è noto, l’origine del contagio è avvenuta per la totale mancanza di biosicurezza in alcuni mercati alimentari cinesi e il COVID-19 si è trasmesso all’uomo (ospite intermedio) dal pipistrello, considerato in Cina un alimento. La promiscua presenza di animali infetti e scarse condizioni igieniche ha consentito il propagarsi di questa infezione dapprima nella zona di Whuan e in seguito in molti paesi del mondo, tra cui l’Italia che oggi conta alcune decine di casi.

Appare doveroso da parte nostra precisare che non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani gatti uccellini etc, abbiano contratto l’infezione o possano diffonderla così come precisato dall’OMS. La precisazione è utile in quanto a causa della imponente disinformazione sul fenomeno si registrano già molti casi di abbandono di animali perché considerati potenzialmente pericolosi per la salute umana. Niente di più falso!

La seconda precisazione che ci preme fare riguarda il consumo di alimenti. Anche in questo caso tocca smentire le voci circolate sui media che riportano come potenzialmente pericoloso il consumo di alimenti, sia provenienti dalla Cina che prodotti in Italia da Cinesi o anche prodotti e venduti da italiani. Il virus non si trasmette per via alimentare, ma attraverso il contatto con le goccioline del respiro delle persone infette, ad esempio quando starnutiscono o tossiscono o si soffiano il naso. Dunque l’unico rischio proveniente dal consumo di alimenti riguarda una possibile errata manipolazione degli stessi; se gli addetti alla somministrazione o preparazione di alimenti fossero infetti e non applicassero scrupolose norme di igiene potrebbero contaminare i cibi cosi come le superfici e l’aria ma non esiste assolutamente un contagio diretto per via alimentare, solo aerea.

In conclusione, sposiamo completamente le disposizioni fornite dal ministero della sanità, cosi come dall’OMS e da tutti gli Enti sanitari che consigliano il frequente lavaggio e disinfezione delle mani, starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l’uso. Queste disposizioni oltre che incontrare il buon senso di ciascuno di noi, sono valide per il contrasto di qualunque forma di infezione per via aerea.

Nella speranza di aver fatto chiarezza, assicuriamo l’impegno di tutti i Medici Veterinari in difesa della sanità pubblica e auspichiamo anche grazie al nostro contributo la risoluzione di questa emergenza sanitaria nei tempi più brevi. Nel frattempo invitiamo tutti i cittadini al buon senso, evitando panico immotivato, pregandoli di considerare tutti i Medici Veterinari a disposizione per consigli e chiarimenti.

Il Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari

Nicola Barbera

Inaugurazione nuova sede Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Messina

Sabato 14 Ottobre alle ore 17.30 verrà inaugurata la nuova sede dell’Ordine, ubicata all’interno del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università degli studi di Messina. Nei locali che si trovano in corrispondenza delle scale che dalle aule portano all’Ospedale Veterinario. Nella stessa occasione ci sarà l’Assemblea degli Iscritti per l’approvazione del bilancio di previsione 2020.

Al termine un piccolo rinfresco per gli auguri di Buon Natale. Tutti gli iscritti insieme alle loro famiglie sono invitati a partecipare.

Approvazione bilancio preventivo 2020

di seguito i documenti relativi al bilancio preventivo per l’anno 2020. Si Pregano gli iscritti di prenderne visione.

OMV Messina relazione Revisori preventivo 2020 OMV Messina relazione Tesoriere preventivo 2020 OMV ME – PREVENTIVO 2020

Lavori di ristrutturazione nuova sede – Avviso

L’Ordine dei Medici Veterinari di Messina ha firmato il contratto di comodato gratuito con l’Università degli studi di Messina ed è entrato in possesso dei locali che ospiteranno la nuova sede dell’Ordine che sarà presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie, al Polo Universitario dell’Annunziata. Il contratto avrà una durata di 5 anni. Considerato che la precedente sede aveva un costo di circa 9500 € annuali tra affitto e spese condominiali, questo cambio consente al nostro ente un risparmio di circa 47.500 € in cinque anni, ai quali vanno già somati i 4750 già risparmiati dalla rescissione del contratto di affitto ad oggi, per un totale di oltre 52.000 €. Con queste somme l’Ordine intende offrire un servizio di segreteria più efficiente attraverso l’assunzione di un impiegato amministrativo e potenziare gli altri servizi, soprattutto la formazione gratuita per gli iscritti.

La nuova sede ha necessità di essere lievemente ristrutturata e a tal proposito l’Ordine sta già raccogliendo preventivi di spese da alcune ditte. Qualora ci fossero ditte interessate si invitano le stesse a contattare i nostri recapiti per effettuare un sopralluogo. Qualora tra gli iscritti ci fosse qualcuno che vuole indicarci qualche ditta saremo ben lieti di metterci in contatto.

Al fine di procedere prima possibile con lo svolgimento e la chiusura dei lavori si pregano le ditte ed eventualmente i colleghi di procedere celermente a contattare l’Ordine.

intesa con l’Ordine dei Farmacisti di Messina

nicola barbera e sergio papisca

Il presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari, Dr. Nicola Barbera, e il presidente dell’Ordine dei Farmacisti, Dr. Sergio Papisca, si sono incontrati per discutere di alcune criticità legate alla vendita e somministrazione dei farmaci veterinari. L’incontro si è svolto in un clima di reciproco rispetto delle peculiarità professionali e con la ferma convinzione da ambo le parti di procedere su un percorso virtuoso di collaborazione. Nei giorni successivi, il Dr. Papisca ha inviato una nota a tutti gli iscritti sul tema del rispetto del codice deontologico. Seguiranno incontri periodici di aggiornamento e collaborazione

documenti di bilancio 2019 consultabili

di seguito i documenti visualizzabili e scaricabili relativo al bilancio 2018

documenti di bilancio 2018 PREVENTIVO_2018 OMV Messina relazione Tesoriere – variazioni preventivo 2018 OMV Messina relazione Revisori variazioni al preventivo 2018 OMV Messina relazione Revisori consuntivo 2018 OMV Messina relazione Tesoriere – consuntivo 2018

Avviso per tutti gli iscritti: trasferimento sede

Si comunica la temporanea sospensione dell’attività di ricevimento presso gli uffici dell’Ordine a causa del trasferimento che avverrà a partire dal 31.01.2019 dai locali di Via Nino Bixio al Dipartimento di Scienze Veterinarie (S.S. Annunziata).

Seguirà tempestiva comunicazione per informare sulla ripresa del servizio.

ci scusiamo per i disagi.

Dott. Nicola Barbera, nuovo Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Veterinari della Regione Siciliana.

http://www.24live.it/169232-fromvs-nicola-barbera-presidente-della-federazione

Il dott. Nicola Barbera, Presidente dell’Ordine dei medici veterinari di Messina, è stato incaricato della presidenza della Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Veterinari della Regione Siciliana.

“Sono davvero grato ai miei colleghi che hanno voluto concedermi tanto onore. Grazie anche al presidente uscente per il lavoro svolto sinora. La Medicina Veterinaria merita un ruolo di primo piano nel contesto della sanità regionale, lavoreremo per sollecitare questa consapevolezza a tutti i livelli; nessuno dimentichi che ai Medici Veterinari sono delegate la tutela della salute alimentare e quella della salute pubblica. Il riconoscimento, anche economico, della nostra professionalità è attualmente relegato ad un livello inadeguato ed è giunta l’ora di segnalarlo, fermamente e sistematicamente, a tutte le istanze competenti, legislative e governative.”

Il giovane Neopresidente Barbera, fiducioso del sostegno deiconsiglieri e di tutti i colleghi, punta alla difesa e alla promozione di una professione che, compatta ed unita,  deve tornare ad essere protagonista ed accettare con fermezza le sfide professionali, locali e nazionali ed europee ponendosi come obiettivi principali lo snellimento della burocrazia, la facilitazione della vita professionale dei giovani esordienti,  la tutela della dignità professionale e le opportunità lavorative di tutti i colleghi.

quote associative 2019

Carissimo Collega,

ti informiamo che è necessario provvedere al pagamento delle quote associative per l’anno 2019.
A tal proposito ti ricordiamo che l’importo della quota annuale è di 118€ da pagare tramite bonifico bancario IBAN IT12K0301503200000003558152 intestato a “Ordine Medici Veterinari Messina” indicando in causale “quota associativa anno 2019 Ordine Medici Veterinari Messina”.

A seguire il calendario delle scadenze per la riscossione della quota:

  • scadenza 30 aprile;
  • pagamenti effettuati dal 1 maggio al 31 luglio: sanzione pari al 10% dell’importo;
  • pagamenti effettuati dal 1 agosto al 31 ottobre: sanzione pari al 15% dell’importo (primo sollecito al pagamento);
  • pagamenti effettuati dal 1 novembre al 31 dicembre : sanzione pari al 25% dell’importo (secondo sollecito al pagamento).

Per qualsiasi chiarimento non esitare a contattarci.

RANDAGISMO: OBBLIGHI E RESPONSABILITA’. VADEMECUM

Nello svolgimento della propria attività clinico-ambulatoriale, sempre più spesso, il libero professionista si ritrova coinvolto in situazioni che stanno assumendo caratteri grotteschi, tanto per colpa di vuoti normativi in materia quanto per la mancanza di sostegno al professionista.
È il caso dei rapporti/scontri con le associazioni animaliste che sovente sembrano dimenticare il minimo comune denominatore che muove entrambe le parti, medico veterinario e “animalista”, ovvero il benessere e la tutela del soggetto condotto in struttura, spesso randagio in condizioni di urgenza.
L’Ordine dei Medici Veterinari di Messina ha ritenuto opportuno e doveroso fornire un “indirizzo” ai propri iscritti che possa porre le basi per una proficua attività lavorativa.
Un vademecum chiarificatore della normativa vigente, condiviso dagli iscritti e da proporre a chi usufruisce delle prestazioni Medico Veterinaria, per sciogliere velocemente i nodi che in alcune situazioni si apprestano a diventare indistricabili e in cui le responsabilità non sono chiaramente identificabili dai “non addetti ai lavori”.

Clicca sul link qui di seguito per leggere :

RANDAGISMO OBBLIGHI E RESPONSABILITA’ vademecum

Comunicazioni

Anmvi

No items.