Lista Candidati – Elezioni Delegato ENPAV quinquennio 2017 – 2022

Sono pervenute le candidature di n. 2 colleghi quali candidati a rivestire il ruolo di delegato ENPAV per la Provincia di Messina – quinquennio 2017 – 2022, di seguito elencati, in ordine alfabetico:
1) Dott. Bartolone Antonino, iscritto al n. 229 dell’Albo a far data dal 01.01.1985;
2) Dott. Massimo Venza, iscritto al n. 342 dell’Albo a far data dal 01.01.1996.
Le elezioni si terranno presso la sede dello scrivente Ordine, sita in Messina, Via Nino Bixio n° 89, in prima convocazione domenica 26 febbraio p.v. alle ore 4.00 a.m. ed, in seconda convocazione dalle ore 10.00 alle ore 14.00 dello stesso giorno.
Proseguiranno, nei medesimi locali, lunedì 27 febbraio p.v. dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

ENPAV – Bando 2017 per la concessione dei Sussidi alla genitorialità

Per il 2017 sono previsti i seguenti termini di presentazione delle domande, 30 aprile e 31 ottobre.
L’importo massimo del sussidio ammonta a € 300,00 mensili ed è erogato per un periodo massimo
di 8 mesi per i seguenti servizi:
 Asili nido
 Baby sitting
 Scuola dell’infanzia (per i casi di adozione fino a sei anni d’età del bambino)
Sul sito web dell’ENPAV, nella sezione “Prestazioni → Informazioni – Sussidi alla genitorialità”, sono disponibili tutte le informazioni e la documentazione da utilizzare.

Elezioni Delegato ENPAV quinquennio 2017 – 2022

Gentili Colleghi,
la presente per rammentarVi che presso la sede dello scrivente Ordine, sita in Via Nino Bixio n° 89. nei giorni 26 e 27 febbraio 2017 si svolgeranno le elezioni del delegato Enpav per il quinquennio 2017/2022.
Le candidature dovranno essere presentate per iscritto al Presidente dell’Ordine con mezzo idoneo a garantirne l’avvenuta ricezione, entro le ore 18:00 del quinto giorno antecedente la data fissata per l’inizio delle operazioni di voto.

Pagamento quota annuale di iscrizione da parte di medici veterinari dipendenti presso enti pubblici – Cass. n. 7776 del 16.04.2015

Al fine di dirimere ogni dubbio in merito all’obbligo, sussistente in capo ai medici veterinari dipendenti presso enti pubblici, di versare la quota annuale di iscrizione all’Albo, si chiarisce quanto segue.

Allo scrivente Ordine non viene riconosciuto alcun titolo per agire nei confronti di enti (Università, AA.SS.PP. etc) al fine di riscuotere le somme relative alla quota annuale di iscrizione dovuta da ogni iscritto mentre, di converso, sullo stesso incombe l’obbligo di chiedere e recuperare dette somme, per onorare le finalità istituzionali imposte dalla vigente legislazione.

Ne discende come i medici veterinari dipendenti da enti pubblici siano, comunque, tenuti al pagamento della quota di iscrizione, pari ad € 118,00 annui, con le modalità e nei tempi riportati sul sito istituzionale. Questi ultimi, qualora lo ritenessero, potranno personalmente agire nei confronti delle Amministrazioni di appartenenza, al fine di ottenere il riconoscimento, in via giudiziaria, dell’eventuale rimborso della somma correlata (Corte di Cassazione, sez. lavoro, n. 7776 del 16.04.2015).

Sulla scorta di quanto sopra, è appena il caso di accennare come il mancato versamento della quota de qua nei tempi previsti comporterà, nostro malgrado, la dovuta attivazione della procedura di recupero dei crediti vantati da questo Ordine, con maggiore aggravio di costi a carico degli inadempienti.

Come sempre, si resta a disposizione per eventuali chiarimenti dovessero rendersi necessari.

Annullamento corso di formazione IFS/BRC + ISO 22000 23-24-25 febbraio 2017 e 3-4 marzo 2017

Si comunica che il corso di formazione (IFS/BRC + ISO 22000) per la qualifica di Auditor Interno per standard internazionali delle catene distributive, e per la qualifica di Internal Food Safety Auditor ISO 22000 è stato annullato per il mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto.

MASTER II LIVELLO IN GESTIONE SANITARIA E COMPORTAMENTALE DEI CANILI/GATTILI – SHELTER MEDICINE

La presente per informarVi che è stata approvata dall’Ateneo di Perugia, l’istituzione del Master in “Gestione Sanitaria e Comportamentale dei canili/gattili – Shelter Medicine”, relativamente al quale è in corso di approvazione il Patrocinio della FNOVI.
Il termine di iscrizione al Master in oggetto è stato prorogato al 27/02/2017.
Per approfondimenti sul Regolamento del Master ed il programma dettagliato, aprire questo link alla voce “Regolamento”:
http://www.unipg.it/didattica/master-e-corsi-di-perfezionamento/offerta-formativa

MODALITA’ PAGAMENTO QUOTA ASSOCIATIVA E ALTRO

Si segnala ancora una volta che l’unica modalità di pagamento, per qualsiasi causale, in favore dell’Ordine, sarà il bonifico bancario sul conto Fineco in testato a “Ordine dei Medici Veterinari Provincia Messina” IBAN IT12K0301503200000003558152.

AVVISO QUOTA ISCRIZIONE ANNUALE 2017

Si comunica  a tutti gli iscritti all’Ordine dei Medici Veterinari di Messina che per l’anno 2017 la quota associativa, pari ad un importo di euro 118.00,  rimarrà invariata,  con scadenza 30 Aprile 2017.

Si ricorda, inoltre,  che la quota relativa alla prima iscrizione e quella dovuti da iscritti con  età superiore ai 70 anni, sarà pari a euro 50.00.

avviso bando per borse di studio presso l’OVUD dell’Ateneo di Camerino

La presente per informarVi in merito al bando per 8 borse di studio per collaborazione alle attività assistenziali svolte presso l’OVUD.dattico (OVUD) dell’Ateneo di Camerino.
Link: http://www.unicam.it/sites/default/files/bandi/2016/12/Disp%20180_2016%20BMV%20Attivazione%20borse%20di%20studio%20H24.pdf

Comunicato del Presidente del 16.12.2016 – Professione Veterinaria e Territorio

Con riferimento ai dolorosi accadimenti che hanno recentemente coinvolto iscritti all’Albo dell’Ordine dei Medici Veterinari di Messina, operanti a vario titolo in seno alla Pubblica Amministrazione, di cui vasta eco è stata data dagli organi di stampa, preliminarmente il Presidente dello scrivente Ordine ritiene di esprimere solidarietà e gratitudine alle Forze dell’Ordine e alla Magistratura; consequenzialmente alle loro attività, sono già state dovutamente avviate le correlate procedure per l’adozione dei provvedimenti di sospensione dall’esercizio della professione dei medici veterinari sottoposti a misure restrittive della libertà personale, in attesa di successivi sviluppi.
Ciò premesso, purtuttavia si rende necessario effettuare alcune precisazioni nell’interesse della cittadinanza, per evitare che informazioni sanitarie fuorvianti ed immotivatamente allarmanti raggiungano i consumatori.
La normativa vigente, previo esame ispettivo che ne accerti la sicurezza ai fini della commercializzazione, prevede abitualmente che le carni di animali risultati positivi a controlli sanitari per brucellosi e/o tubercolosi, riconosciuti infetti, vengano destinate al libero consumo; ne discende come detta fattispecie risulti chiaramente normata ed i medici veterinari ispettori non possano che attenersi alle statuizioni legislative preposte a disciplinarne l’attività.
Implicitamente l’acquisto di alimenti di origine animale provenienti da filiere controllate risulta sempre consigliabile, dovendosi rifuggire approvvigionamenti motivati dalla ricerca di una solo ipotizzata “genuinità” che più facilmente, seppur inconsapevolmente da parte del consumatore, si presta ad alimentare circuiti commerciali illegali.
Ulteriormente, in merito alla asserita «inefficacia dei piani di risanamento delle malattie infettive degli animali, che sarebbe spettato ai medici veterinari dell’Asp», confidando incondizionatamente nell’operato delle Forze dell’Ordine, che si invitano a perseverare nella propria opera di accertamento di responsabilità, si ritiene conducente rifarsi a quanto dichiarato nella nota di questo Ordine prot. n. 174 del 20.05.2016, allegata alla presente per immediatezza visiva, laddove si invitava “il Governo Regionale ad interrogarsi sull’opportunità di avviare una indagine interna volta a valutare se, a seguito della condotta tenuta dai propri uffici, siano stati creati i presupposti necessari a garantire adeguate condizioni operative ai medici veterinari che operano in seno al sistema sanitario regionale”.
Nel merito, infatti, in assenza di qualsivoglia volontà giustificativa rispetto all’eventuale avvenuto concretizzarsi di fattispecie criminose, è doveroso segnalare come questo Ordine nel corso dell’anno 2016 sia stato destinatario, per conoscenza, di due esposti sottoscritti da numerosi medici-veterinari che operano nella qualità di specialisti interni presso l’A.S.P. di Messina i quali, fiduciosi nell’operato delle autorità preposte alle quali si sono rivolti, denunciavano “come soggetti operanti in seno alla Pubblica Amministrazione, a livello regionale e/o aziendale, nello svolgimento delle loro funzioni abbiano posto in essere verosimilmente degli abusi e/o omissioni dai quali sono scaturiti, nei confronti degli scriventi, conseguenziali gravi danni di ordine patrimoniale e non patrimoniale, oltre che professionale”.
Ovviamente, quale Organo Ausiliare dello Stato, l’Ordine dei Medici Veterinari di Messina reitera piena e totale disponibilità, nei limiti delle competenze istituzionalmente riconosciutegli, al fine di collaborare nella individuazione di azioni risolutive che, transitando attraverso la “Professione Medico Veterinaria”, riverberino i propri effetti in favore della cittadinanza ed a garanzia del rispetto dei dettami di Sicurezza Alimentare sul territorio messinese.
Messina, li 16.12.2016
All. C.S.
Il Presidente
Dott.ssa Iole De Luca

Lettera del Presidente del 20.05.2016

Comunicazioni

Anmvi

No items.